Acoustic Wall Sound

Acoustic Wall Sound
QUADRO
FONOASSORBENTE

Polietilene e/o lana di vetro + poliestere acustico

PANNELLO FONOASSORBENTE AUTOPORTANTE BIFACCIALE

Polietilene+poliestere acustico / lana di vetro

PANNELLO FONOASSORBENTE TERRA-SOFFITTO BIFACCIALE

Polietilene+poliestere acustico / lana di vetro

PARETE FONOASSORBENTE
WALL-TO-WALL

Polietilene+poliestere acustico / lana di vetro

Momenti è bellezza applicata al raggiungimento del benessere acustico.

Acoustic Wall Sound è un perimetro per definire lo spazio, lo si può definire scultoreo nella forma e architettonico nell’esecuzione, capace di arredare gli ambienti esistenti realizzandone di nuovi.
E’ come una alcova che racchiude  una conversazione, crea intimità all’interno di spazi condivisi, grazie ai pannelli fonoassorbenti e/o bifacciali incorniciati e autoportanti o terra/soffitto  che favoriscono sia la concentrazione individuale che il lavoro in team.

L’inquinamento acustico, sottovalutato o addirittura ignorato in passato, ha ritrovato oggi i suoi giusti spazi: finalmente le risposte alle esigenze stanno cambiando ed evolvendo in meglio.
Adeguarsi alle richieste di mercato è diventata più che mai un’esigenza, a cui Acoustic Wall Sound  ha aggiunto bellezza unica e qualità certificata.
Acustica e fonoassorbenza

Perchè Acoustic Wall Sound?

I pannelli sono stati progettati per risolvere il problema degli eccessi del tempo di riverberazione e dell’isolamento acustico negli ambienti confinati, al fine di assicurare l’idoneo comfort acustico.

Il sistema Acoustic Wall Sound è stato pensato per fare dell’ambiente abitativo un piccolo“ecosistema” rendendolo confortevole, emozionale ed unico.

FONOASSORBIMENTO: caratteristiche generali

Il concetto di  fonoassorbimento si attua nella caratterizzazione degli ambienti interni più o meno disturbati da riverbero.

Un materiale è definito fonoassorbente quando la sua caratteristica principale è quella di trasformare in calore una parte consistente dell’energia sonora incidente.

Il compito principale di un materiale fonoassorbente è quello di impedire la riflessione delle onde sonore   ed il loro propagarsi all’interno del vano abitabile:  i materiali fonoassorbenti hanno proprietà intrinseche che consentono di ridurre le riflessioni sonore.

 

In questo modo si ottiene la conversione di una parte di energia sonora, che incide sul dispositivo fonoassorbente, in calore.

L’assorbimento acustico si realizza attraverso differenti modalità: assorbimento acustico per porosità, per risonanza di membrana e per risonanza di cavità; noi sfrutteremo tutte le modalità di assorbimento, compresi i sistemi misti. I materiali fonoassorbenti più comuni sono, di solito, porosi e i parametri che ne descrivono l’efficacia sono:

1 porosità – densità

2 geometria – elasticità della struttura

3 distanza di montaggio dalla superficie riflettente retrostante

Queste grandezze influenzano il parametro rappresentativo più importante per questo tipo di materiali, che è il coefficiente di assorbimento acustico.

Tutti i materiali fonoassorbenti di tipo poroso permettono la penetrazione dell’aria all’interno del materiale stesso.

L’assorbimento acustico è definito come la proprietà di una superficie di assorbire e/o trasmettere all’esterno dell’ambiente l’energia sonora incidente che la colpisce.

Il coefficiente di assorbimento alfa (α) permette di comparare le prestazioni di assorbimento acustico dei diversi materiali. Ad un coefficiente alfa uguale ad 1 corrisponde la massima fono assorbenza. Diversamente per valori tendenti a zero si ha poca  fonoassorbenza ed elevata riflessione.

Ambienti disturbati da riverbero

L’impiego di strutture e materiali fonoassorbenti è richiesto in tutti quegli ambienti dotati di eccessivo riverbero, ovvero dove è percepibile il fastidio di “echi riflessi”.

 

Il tempo di riverbero è uno dei requisiti acustici principali che concorre al benessere degli occupanti di un ambiente, in particolare per tutti gli ambienti di vita e lavoro ove è richiesto ascolto e comunicazione verbale.

 In ambienti con pareti molto riflettenti, come aule, mense, ristoranti, hotel, non trattate con materiali fonoassorbenti, il tempo di riverbero è elevato , mentre in ambienti trattati con materiali o sistemi fonoassorbenti, il tempo di riverbero si riduce proporzionalmente alle unità fonoassorbenti apportate.

Un tempo di riverbero elevato  causa perdite di intelligibilità (comprensione) della parola e incrementa la sensazione di disturbo e di disagio degli occupanti.

Momenti è bellezza applicata al raggiungimento del benessere acustico.

Dove utilizzare i nostri prodotti?

In ambienti rumorosi e riverberanti l’obbiettivo è ottenere comfort acustico.

Tale condizione di benessere è raggiungibile mediante specifici trattamenti acustici dell’ambiente disturbato.

Ci avvarremo dell’impiego dei nostri sistemi fonoassorbenti per controllare le riflessioni del suono all’interno da tali ambienti, per aumentare la qualità e/o l’intelligibilità di ascolto.

In sale e ambienti contigui dove il disagio è dato dall’udire il proprio vicino, oltre ad il comfort acustico la necessità è la riservatezza, quindi in questo caso l’obbiettivo è schermarsi.

Utilizzeremo materiali fonoisolanti per limitare la trasmissione del suono da un ambiente ad un altro, per impedire che le nostre conversazioni siano percepite in altri ambienti.

L’armonia di un ambiente si otterrà componendo queste grandezze, adottando un trattamento acustico e un fonoisolamento adeguato al tipo di utilizzo.

Perchè Acoustic Wall Sound è la soluzione ideale

1. Perchè è sempre e comunque di design e decorativa.

La finitura superficiale può essere stampata in tutti i colori (riferimento RAL) e con tutte le immagini che si desidera; pannelli decorativi con proprietà fonoassorbenti di qualsiasi voglia dimensione.

2.  Perchè è eccezionalmente fonoassorbente.

Qualità decisiva per qualsiasi locale e/o ambiente dove si incontrano persone (ristoranti, alberghi, bar, pub, sale congressi, uffici e molto altro ancora).

3.  Perchè può raggiungere un’altezza massima di 295cm evitando di vedere giunte e rifili.

4.  Perchè mantiene il colore inalterato nel tempo.

close
type characters to search...
close