Pannelli fonoassorbenti autoportanti

ApprofondimentiAcustica e fonoassorbenzaPannelli fonoassorbenti autoportanti

Oggetti utili ed estremamente belli sono i pannelli fonoassorbenti autoportanti bifacciali decorativi. Offrono le proprietà acustiche di materiali che esprimono i migliori risultati dell’innovazione tecnologica e soddisfano anche i gusti delle persone più esigenti. Migliorano il confort acustico di un ambiente e lo rendono gradevole e accogliente nel modo preciso che ci piace, che tanto desideriamo. Sono strutture adatte a grandi e medi spazi, come uffici, caffè, ristoranti, palestre, hotel e altri luoghi aperti al pubblico. In questo articolo, raccontiamo cosa sono, perché sono utili e come sono fatti.

Per approfondire l’argomento prosegui nella lettura o scrivici compilando il form.

Che cosa sono i pannelli fonoassorbenti autoportanti

pannelli fonoassorbenti autoportanti sono strutture utilizzate per frenare la diffusione delle onde sonore in modo da aumentare il confort acustico di uno spazio. Non sono realizzati con l’obiettivo dell’isolamento acustico, ma con lo scopo di mitigare il fenomeno della riflessione, cioè del cosiddetto “riverbero”. Un ambiente in cui c’è un forte riverbero del suono, è rumoroso e poco accogliente. Non permette di parlare agevolmente perché le onde sonore riflesse dalle superfici circostanti tendono a mascherare la nitidezza del parlato. I pannelli fonoassorbenti autoportanti vengono generalmente utilizzati come divisori perché non hanno bisogno di appoggiarsi a una parete o a un qualunque altro sostegno.

Perché i pannelli autoportanti fonoassorbenti sono utili

Quotidianamente frequentiamo tanti ambienti in cui molte persone condividono uno stesso spazio parlando tutte insieme in conversazioni diverse. Pensiamo ai ristornati, ai bar, ma anche agli uffici open space, o luoghi della pubblica amministrazione aperti ai cittadini. Ci sono poi luoghi deputati alle attività culturali e al tempo libero come cinema e teatri in cui è importantissimo ottenere una buona acustica: quando guardiamo il nuovo film del nostro regista preferito, vogliamo sentire bene quel che dicono attrici e attori; se stiamo seguendo l’esibizione di un comico, o una comica, o uno spettacolo dal vivo pretendiamo di capire ogni battuta. Ecco che i materiali fonoassorbenti danno il loro imprescindibile contributo per rendere l’esperienza piacevole. In particolare, i pannelli autoportanti fonoassorbenti sono utili in ambienti come uffici, locali, caffè, ristoranti e sale d’attesa di enti pubblici.

Quando servono divisori autoportanti con caratteristiche di fonoassorbenza

Le onde sonore vengono riflesse dalle superfici degli spazi in cui si propagano. Si comportano un po’ come palline da ping pong che rimbalzano sul piano duro e liscio del pavimento, ma si fermano per terra se vengono lasciate cadere su un prato. I divisori autoportanti fonoassorbenti fanno la parte del prato, cioè assorbono le onde sonore, come il prato assorbe l’energia cinetica della pallina. Strutture di questo tipo, costituite di materiali appositi, servono ogni volta che in un ambiente chiuso è molto accentuato il riverbero acustico. Questo fenomeno è collegato alla riflessione delle onde sonore da parte degli ostacoli che incontrano.

Pareti mobili fonoassorbenti: dividi gli spazi, migliori l’acustica

I pannelli autoportanti che mitigano il riverbero delle onde sonore possono diventare vere e proprie pareti mobili fonoassorbenti. In questo modo, i divisori rispondono a due esigenze diverse:

  • suddividere uno spazio molto grande in modo vantaggioso;
  • ottenere ambienti con ridotto riverbero sonoro e massimo confort acustico.

Ma a ben vedere le esigenze soddisfatte sono tre:

  • personalizzare i luoghi di lavoro o di accoglienza del pubblico.

Le pareti mobili fonoassorbenti realizzate con i pannelli di Momenti possono essere colorate e decorate come si desidera: con astratte sfumature di colori che si tramutano uno nell’altro, figure geometriche leggere, semplici o complicate, immagini della natura o figure che evocano storie.

Come sono fatti i pannelli fonoassorbenti autoportanti

I pannelli acustici autoportanti sono caratterizzati da una struttura che li contiene come una cornice e fa in modo che rimangano stabili senza sostegno esterno. Hanno un’anima che viene rivestita del materiale fonoassorbente adatto a minimizzare il riverbero dei suoni. Esistono diversi tipi di materiale fonoassorbente. Ciascuna tipologia si distingue per caratteristiche specifiche che la rendono adeguata a impieghi diversi.

Il materiale

Il materiale di cui sono costituiti i divisori autoportanti acustici ha un’importanza fondamentale nel garantire la riduzione o addirittura il totale annullamento del riverbero del suono. Infatti, è proprio grazie alle sue caratteristiche che un’onda sonora può essere parzialmente o totalmente assorbita, senza quindi subire il fenomeno della riflessione. I pannelli autoportanti fonoassorbenti Momenti possono essere rivestiti da:

  • polietilene e poliestere acustico;
  • lana di vetro.

Nei pannelli del primo tipo, viene utilizzato il poliestere acustico “Acoustic Fiber” per il rivestimento, mentre all’interno c’è una sezione di polietilene “Strato Isolant”.

La lana di vetro è costituita di sottili filamenti che derivano proprio dalla lavorazione del vetro e possono essere ottenuti anche dalla roccia. Questo materiale si caratterizza per un potere fonoassorbente dovuto alla porosità. È un materiale versatile, adatto a ogni genere di locale. Spesso è collocato all’interno di pannelli rivestiti di tessuto.

Assorbimento per porosità: di che cosa si tratta

Che cos’è l’assorbimento per porosità? Come l’espressione suggerisce, questo caso particolare di assorbimento acustico dipende da pori presenti nel materiale fonoassorbente. Sono proprio i numerosissimi pori ad assicurare al materiale la proprietà della fonoassorbenza. Infatti, l’aria propaga l’onda sonora vibrando. Le particelle vibranti vengono intrappolate nelle minuscole cavità del materiale, la loro energia cinetica diventa calore e il suono viene così dissipato.

Le decorazioni

Tutti i pannelli fonoassorbenti autoportanti di Momenti sono personalizzabili con le collezioni di decori dell’azienda o con decori progettati ad hoc. I divisori con anima in fibra di vetro ad alta intensità sono rivestiti da una pellicola che viene poi impressionata con stampe artistiche oppure colorata a tinta unita. Le alternative tra cui scegliere per personalizzare i pannelli sono tantissime. L’ambiente in cui la struttura fonoassorbente viene inserita migliora il suo confort acustico e l’armonia dell’insieme: disegni, colori e geometrie degli ornamenti consentono di dar vita a un’atmosfera e uno stile del tutto particolare.

Chi realizza pannelli per isolamento acustico autoportanti e belli

Noi di Momenti realizziamo pannelli fonoassorbenti autoportanti che rispondono alle esigenze di uffici e pubblici esercizi come negozi, bar, ristoranti e alberghi. I divisori autoportanti hanno buone caratteristiche di fonoassorbenza e non solo. Le infinite possibilità di decoro e la loro intrinseca versatilità, li rendono veri e propri complementi d’arredo che si integrano perfettamente nell’ambiente per il quale sono stati pensati.

Se cerchi un pannello acustico autoportante o una serie di divisori fonoassorbenti per il tuo spazio commerciale, contattaci.

    Contattaci

    Per avere maggiori informazioni sui nostri prodotti e soluzioni, per raccontarci il tuo progetto o per richiedere una consulenza puoi compilare il form qui sotto.


    close
    type characters to search...
    close