Uffici, coworking, open space: migliora acustica e atmosfera

ApprofondimentiAcustica e fonoassorbenzaUffici, coworking, open space: migliora acustica e atmosfera

Che cosa rende speciali uffici, coworking e open space? Qual è il tocco magico che predispone clienti, dipendenti, collaboratori e collaboratrici a una buona operatività? Ci sono spazi di lavoro condiviso dove è facile concentrarsi e confrontarsi tra colleghi e colleghe e uffici dove, invece, ciascuno sente spesso incombere distrazioni. Quali sono le caratteristiche di un buon coworking? Come influiscono l’arredamento, la disposizione degli spazi e l’acustica? Nel nostro articolo cerchiamo di rispondere a tutte queste domande e raccontiamo di pareti divisorie e pannelli fonoassorbenti per un ufficio davvero confortevole.

Caratteristiche degli spazi di lavoro condivisi e del coworking

Quando un professionista, una professionista o una persona in smart working sceglie uno spazio condiviso per lavorare deve valutarne le caratteristiche. Senz’altro sono di primaria importanza la posizione vicino a casa e l’insieme di servizi offerti. Ma c’è anche l’arredamento dell’ufficio in coworking a fare la differenza per garantire un ambiente luminoso, funzionale e con una buona acustica. Mobili e rivestimenti creano l’atmosfera degli uffici condivisi. Scrivanie, cassetti, armadi devono essere funzionali alle attività quotidiane di chi svolge le sue mansioni al computer. I rivestimenti giocano un ruolo nel garantire che l’ambiente sia luminoso. In più, possono influire sull’acustica, peggiorandola o migliorandola.

Noi di Momenti proponiamo un’assortita gamma di carte da parati in fibra di vetro adatte a decorare pareti e mobili. Sono caratterizzate da vere e proprie stampe artistiche, realizzate a partire dai disegni di affermati graphic designer. Scoprili nella sezione Painting del sito.

L’arredamento degli uffici in coworking

L’arredamento degli uffici in coworking comprende mobili adatti alla creazione di una reception dove nuovi potenziali coworker possono chiedere informazioni. La reception è anche il punto in cui un professionista o una professionista accoglie i clienti. Deve esserci quindi una sala d’attesa, necessaria quando le persone da incontrare non sono subito disponibili. Poi l’arredamento di un open space condiviso è costituito da scrivanie e mobili contenitori per l’area operativa, dove ci sono postazioni singole e tavoli assegnati a piccoli gruppi di lavoro. Non può mancare una stanza arredata appositamente per le pause caffè e le pause pranzo. Infine, sono imprescindibili le sale riunioni, più o meno grandi, e gli uffici dell’area direzionale.

Come organizzare gli spazi di lavoro

Negli ultimi anni, i luoghi di lavoro si sono sempre più trasformati in ampi open space, cioè ambienti dove molte persone condividono un’unica grande stanza. Questa impostazione organizzativa degli spazi di lavoro condivisi ha il vantaggio di un migliore sfruttamento dei metri quadrati a disposizione. D’altra parte, un ampio locale dove diversi lavoratori e lavoratrici svolgono le loro mansioni può essere rumoroso e fonte di distrazione. L’inquinamento acustico si intromette nei pensieri e in qualche modo li ostacola. In più può rendere difficoltosa la comunicazione, che rappresenta un aspetto fondamentale in ogni gruppo di lavoro che sviluppa progetti attraverso l’unione di più “teste”.

Smart working e coworking

Lo smart working è sempre più diffuso. Con l’emergenza sanitaria del covid-19 molte aziende si sono organizzate per continuare le proprie attività facendo lavorare i dipendenti da remoto. Qualcuno ha ricavato un piccolo ufficio in casa, qualcun altro ha scelto un coworking per allestirsi una nuova postazione. Questi spazi condivisi sono apprezzati da professionisti e professioniste. Permettono di avere una scrivania fuori casa senza fare un investimento eccessivo. I coworking sono luoghi attrezzati per il lavoro, con wi fi, sale riunioni, sala relax, macchinetta del caffè, scrivanie. Qui nascono relazioni importanti per la crescita professionale perché si incontrano persone esperte in campi diversi che trovano modi per collaborare. Perché l’esperienza di lavoro sia proficua, gli spazi possono essere organizzati con pannelli divisori per uffici.

 

Pannelli divisori per uffici

I pannelli divisori per uffici sono un prodotto utile per suddividere gli spazi del luogo di lavoro senza avere l’ingombro di pareti vere e proprie. Possono essere fissi o mobili e attrezzati in vario modo. Per esempio, possono comprendere mensole e sostegni per giacche e cappotti. Alcuni sono caratterizzati da un rivestimento fonoassorbente fatto a pannelli o simile alla carta da parati. Queste pareti mobili, leggere e sottili sono un’occasione per decorare l’ambiente di lavoro condiviso. La condivisione degli spazi di lavoro diventa piacevole se sono suddivisi in modo corretto e progettati secondo un’idea di design efficace e attrattiva.

Come migliorare l’acustica degli uffici

Un aspetto importante di uffici e coworking è l’acustica. Infatti, il comportamento delle onde sonore in un ambiente influisce sul benessere di chi lo vive. Quando una stanza è troppo rumorosa, diventa sgradevole rimanerci a lungo e svolgervi delle attività, soprattutto se richiedono concentrazione. Dunque, è importante domandarsi come migliorare l’acustica degli uffici se si gestiscono spazi di lavoro condivisi. Una buona soluzione è rappresentata dai pannelli fonoassorbenti che possono essere fatti di polietilene e poliestere oppure di lana di vetro e sono utilissimi nei coworking. Le caratteristiche dei materiali e delle superfici che li costituiscono sono ideali per ridurre il riverbero acustico. Sono disponibili sul mercato anche pannelli fonoassorbenti autoportanti che semplificano ulteriormente il compito di dividere gli spazi e migliorare l’acustica di un ambiente.

I pannelli fonoassorbenti per uffici sono anche pannelli decorativi

Occuparsi dell’acustica degli spazi di lavoro condivisi può significare anche dare un tocco di bellezza e personalità all’insieme. Infatti, come la carta da parati in fibra di vetro, anche i pannelli fonoassorbenti per uffici sono adatti a esser rivestiti di splendide stampe artistiche. Per gli ambienti più sobri un’ottima scelta sono i motivi geometrici e gli accostamenti di colori netti, armoniosi o contrastanti. Pannelli fonoassorbenti di questo tipo non hanno solo una mera funzione pratica. Sono elementi dall’intenso potere suggestivo: arredano con una presenza scultorea e architettonica che affascina.

    Contattaci

    Per avere maggiori informazioni sui nostri prodotti e soluzioni, per raccontarci il tuo progetto o per richiedere una consulenza puoi compilare il form qui sotto.


    close
    type characters to search...
    close